• Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
TU SEI QUI: La parola - Anno 2018 Il popolo della terra!

Il popolo della terra!

E-mail Stampa
2018-01-21_II-dopo-epifania.png

Se non ne avesse parlato il Papa neanche avremmo saputo della sua esistenza. Parlo dei Mapuche (il popolo della terra). E se non fosse per i contrasti sorti con la famosa casa produttrice di abbigliamento la Benetton che ha occupato tutte le loro terre per produrre lana per i suoi capi firmati, chi ne parlerebbe? Quel popolo il Papa lo ha portato alla ribalta nel suo viaggio apostolico in Cile.

Parlando a quel popolo, dai costumi andini variopinti, ha pronunciato parole che sono rimbalzate fino a noi. Non era certo nelle intenzioni del Papa, ma visto il clima della campagna elettorale in Italia, dove le parole avventate sulla “razza” sono ancora oggetto di polemiche e di dure condanne, quelle pronunciate dal papa a quasi 12.000 Km di distanza sono di sorprendente attualità.

“L’unità è una diversità riconciliata, perché non tollera che in suo nome si legittimino le ingiustizie personali o comunitarie. Abbiamo bisogno della ricchezza che ogni popolo può offrire, e dobbiamo lasciare da parte la logica di credere che ci siano culture superiori o inferiori”. I Mapuche sono un popolo considerato di cultura (razza?) “inferiore” e proprio per questo da secoli alla ricerca di una terra che nessuno vuole riconoscergli. Eppure hanno una loro dignità, e anche loro hanno diritto a una terra e un diritto di essere popolo. Grazie Papa Francesco! Hai colmato un vuoto delle nostre conoscenze occidentali. Sinceramente nemmeno io sapevo della loro esistenza. Eppure quanta attualità!

Radio Mater

bannerRMp





RADIO MARCONI

half_banner-2
half_banner-3

  • Photo Gallery
  • Audio Gallery
  • Video Gallery
TU SEI QUI: La parola - Anno 2018 Il popolo della terra!