• Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
TU SEI QUI: La parola Ascoltare il dolore, stare vicino a chi vive il “fine vita”.

Ascoltare il dolore, stare vicino a chi vive il “fine vita”.

E-mail Stampa

2019-03-06_ultima-dopo-epifania.png

Se ne parla poco se non quando viene presentata all’opinione pubblica qualche storia particolarmente grave.

Mi riferisco al dibattito aperto alla Camera sulle regole richieste dalla Corte Costituzionale sui casi estremi del “fine vita”, non ho potuto seguire tutta la stampa, ma sia il settimanale Famiglia Cristiana che il quotidiano Avvenire ne parlano diffusamente.

Per Famiglia Cristiana, fatta salva l’opposizione alla eutanasia, i cattolici non possono sempre dire no. È un argomento così delicato e drammatico che non si può non cercare una normativa chiara che sia trasversale a tutti gli schieramenti e sostenuta anche dal contributo di teologi e moralisti. L’opposizione alla eutanasia non può che essere ferma, decisa e convinta, ma non va confusa con la difesa della sopravvivenza biologica o peggio dall’accanimento terapeutico.

Francesco d’Agostino scrive su Famiglia Cristiana: “il no duro e severo opposto dai cattolici alle proposte di legge presentate in Parlamento rischia di diventare sterile e di fare la fine di altre opposizioni dure come contro l’aborto”. Perché i cattolici possano dare un contributo costruttivo a una proposta di legge che salvaguardi la dignità della persona malata senza cedere nulla all’accanimento terapeutico, dovranno ascoltare il dolore, stare vicino a chi vive il “fine vita” con drammatica sofferenza.

Se non vogliamo coltivare situazioni ideologiche e preconcette occorre inserire nel dibattito in corso quell’aspetto umano che va oltre le posizioni della medicina, così come va oltre la rigidità di tanta parte del mondo cattolico. Solo stando vicino e ascoltando il dolore si potranno capire le ragioni profonde per stendere una legge sul fine vita.

Radio Mater

bannerRMp





RADIO MARCONI

half_banner-2
half_banner-3

  • Photo Gallery
  • Audio Gallery
  • Video Gallery
TU SEI QUI: La parola Ascoltare il dolore, stare vicino a chi vive il “fine vita”.