• Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
TU SEI QUI: La parola Chiusi nel passato sicuro, spaventati del futuro incerto.

Chiusi nel passato sicuro, spaventati del futuro incerto.

E-mail Stampa

2019-10-20_dedicazione-duomo.png

Sarà pure una conquista l’interconnessione che ha avvicinato popoli e nazioni, ma la globalizzazione ci ha portato in casa problemi, drammi, conflitti, vicende che molto spesso ci fanno sentire inadeguati come se la nostra appartenenza alla Chiesa fosse incapace di reggere il confronto.

Eppure le nostre comunità si trovano a loro agio nella storia, sono presenza operosa, intraprendente, come dice il nostro Vescovo Mario, affidabile per molti servizi e generosa nel raccogliere le sfide del momento presente. Sarà anche questa nuova situazione che diventa occasione e un’opportunità per il Vangelo e la carità.

Il timore di confrontarci con le sfide del presente e le problematiche del mondo potrebbe portarci alla tentazione di accomodarci nella ripetizione o a una frenesia di iniziative per conservare abitudini, occupare spazi. Di fronte al nuovo che avanza le comunità cristiane non si tirano indietro, non si chiudono in un passato (che purtroppo non c’è più), ma dimostrano una profonda simpatia per questo tempo.

Mettono in atto una solidarietà intelligente e lungimirante condividendo la vicenda di uomini e di donne che si trovano pienamente inseriti in questo nostro tempo. Certo questo ci costringe ad allargare la nostra visione della vita e del mondo per non esserne travolti. Vedo tra molti credenti la tentazione di chiudersi in un passato sicuro, perché spaventati da un futuro incerto.

Ma ciò di cui abbiamo invece bisogno è la simpatia per questo tempo perché solo così sapremo trovare energie nuove per portare il nostro contributo.

Radio Mater

bannerRMp





RADIO MARCONI

half_banner-2
half_banner-3

  • Photo Gallery
  • Audio Gallery
  • Video Gallery
TU SEI QUI: La parola Chiusi nel passato sicuro, spaventati del futuro incerto.