• Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
TU SEI QUI: Il Logo

Il Logo

E-mail Stampa

Spiegazione del logo

Il tempo scorre, anzi il tempo «gira» e gira veloce, non si può fermare; le lancette dell’orologio continuano a roteare attorno al quadrante segnando le ore, i minuti e i secondi. Tutto sembra irrefrenabile e inarrestabile: è il «vortice del tempo»!

L’orologio ci dice «che ore sono», ma questo non basta a fare di quelle ore qualcosa che «conta» davvero e che «rimane». Il tempo va afferrato e soprattutto vissuto in modo tale che possa lasciare il segno.

Ognuno è dunque «protagonista» del suo tempo. Ecco che la presenza di un ragazzo e di una ragazza che vivono l’esperienza dell’Oratorio Estivo diventa predominante (nel logo) per comprendere il senso della proposta Battibaleno. I ragazzi sono capaci di «reggere» il tempo e di renderlo qualcosa di «unico»: il loro entusiasmo, la loro voglia di fare, il loro «buttarsi dentro» nel gioco, nelle attività, nel canto, nella preghiera trasformano il loro tempo – proprio il tempo dell’estate che vivremo insieme a loro – e lo riempiono di azioni e occasioni che fanno associare lo scorrere del tempo alla crescita personale di ciascuno.

Al termine dell’Oratorio Estivo, se avremo vissuto al massimo il tempo a nostra disposizione, ci sembrerà sì che sia volato via veloce, ma avremo anche la sensazione di essere cambiati, anzi migliorati e cresciuti. È così che si può «diventare grandi»: sfruttando le opportunità di bene che il tempo ci offre! Ogni circostanza, colta nel suo valore, può diventare un momento eccezionale! Questo vale sia per i piccoli ma anche per chi sta affrontando scelte che «segneranno» la vita e le azioni del futuro.

Ecco perché le lancette delle ore e dei minuti puntano diritto sui ragazzi che reggono allegramente l’orologio: sono loro ad affacciarsi alla vita – sbucano fuori dall’orologio sorreggendolo; sono loro che hanno ancora davanti tutto il tempo per maturare nella vita e, perché no, anche nella fede. L’estate in oratorio segnerà l’«ora» dei ragazzi e delle ragazze: per loro dedicheremo tutto il tempo, perché il loro tempo sia un tempo «pieno», non solo per «oggi» ma soprattutto per il loro «domani»!

Per capire bene il tema di questo Oratorio Estivo occorre vedere il tempo dei ragazzi «da dentro». Non per niente, nel logo, è come se fossimo dentro l’orologio e i suoi ingranaggi: per cui i numeri sono alla rovescia, proprio perché possano essere letti idealmente dalla parte del cuore dei ragazzi che fieramente porteranno il logo sulla loro maglietta. Solo investigando e comprendendo la vita dei ragazzi a noi affidati, rispettando i loro sentimenti, leggendo le loro situazioni familiari e relazionali, sapendo quali sono i loro punti deboli e le loro qualità potremo fare le proposte giuste per sostenere la loro volontà e dare forza ai loro desideri più grandi.

C’è una luminosità abbagliante che avvolge tutto il tempo dei ragazzi e delle ragazze che vivranno con noi l’Oratorio Estivo! La loro vita è bella e sembra che la Parola del Vangelo si confermi ogni volta che, accanto a loro, si trova chi li incoraggia sulle strade dell’amore, della generosità, del perdono e del coraggio: «Guardate di non disprezzare uno solo di questi piccoli, perché io vi dico che i loro angeli nei cieli vedono sempre la faccia del Padre mio che è nei cieli» (Mt 18, 10).

La presenza del Padre riempie dunque la vita, soprattutto dei più piccoli: Dio «abita» il loro tempo ed è bene che chi si mette al loro servizio sveli loro il suo amore. La condivisione della vita con il Signore trasforma il vortice del tempo in una spirale ricolma della presenza dello Spirito santo, una spirale che corre verso l’infinito.

Cielo e terra si uniscono ancora in questo Oratorio Estivo (l’orologio nel logo ha dei contorni verdi e azzurri – i colori della terra – che «girano» in sintonia con il forte contorno luminoso – formato con i colori della «gloria» – che segna lo scorrere delle ore, dentro una prospettiva infinita in cui è presente Dio).

La vita è dunque un tempo da condividere già ora con Gesù Risorto. Nell’icona evangelica di questo Oratorio Estivo (cfr. Mt 28, 16-20) Gesù sembra lasciare aperta la sua bocca, perché la sua Parola risuoni continuamente, per tutto il tempo che l’uomo abiterà la terra: un segno indelebile indicato nell’ultimo versetto del Vangelo secondo Matteo: «insegnando loro a osservare tutto ciò che vi ho comandato. Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo» (Mt 28, 20).

Insegnaci a contare i nostri giorni, il sottotitolo di questo Oratorio Estivo, fa corrispondere la nostra preghiera  (tratta  dal  Salmo  90) con  la  volontà  del  Signore  Gesù – che è tutt’uno con la volontà del Padre  –:  i  nostri  giorni  possono
davvero «contare», cioè avere un valore  e  un  peso,  a  tal  punto  da essere «memorabili», se sapremo osservare i comandamenti di Dio, così come ce li ha insegnati Gesù nel  Vangelo  e  così  come  anche chi  educa  nella  comunità  cristiana può trasmettere ai più piccoli;così hanno fatto anche i santi che hanno fatto la «storia» del cristianesimo!
Nel  logo  la  preghiera  del  Salmo emerge  dalla  spirale  che  segna la  presenza  di  Dio  nella  storia degli uomini: diventa così evidente – come insegnano i padri della Chiesa  –  che  «la  gloria  di  Dio  è l’uomo vivente».
La  vita,  così,  trova  finalmente  il suo  «battere»,  cioè  il  suo  «ritmo vitale», scandito da un battito che fa corrispondere la volontà di Dio con le azioni di tutti quelli che credono in Lui e scelgono di affidarsi alla sua Parola. Le ore sono battute  dal  ritmo  delle  azioni  buone generate dall’amore di Dio (le due «T» sormontano le lancette e sono indirizzate verso i ragazzi, pronti  ad  agire  come  Dio  vuole).
Tutti gli attimi, vissuti come istanti che passano in un «battibaleno», trovano così un significato dentro una storia che ha la sua durata e la  sua  vitalità  che  può  addirittura superare il passare rapido e potente di un fulmine. Dentro il tempo possono capitare all’improvviso momenti di dubbio, di dolore, ma anche di gioia e di festa; tutti possono essere compresi e rivissuti alla luce della presenza del Signore nella propria vita e grazie all’affidamento che ciascuno ripone in lui: si può battere sul tempo la tristezza, abbattere la paura in un lampo e capire immediatamente il motivo della nostra felicità, se impariamo a «tenere il tempo» di Dio e a contare i nostri giorni pensando  che  valgono  innanzitutto per il Signore.
Ecco   allora   che   potremo   dire «Battibaleno»,  lo  slogan  di  questo Oratorio Estivo!
Ogni momento può e deve essere  vissuto  intensamente  –  per quello che ci dice e ci insegna – dentro un disegno grande e infinito che squarcia il cielo e collega immediatamente  –  in  un  «battibaleno» – la vita di Dio con la vita degli uomini.

Radio Mater

bannerRMp





RADIO MARCONI

half_banner-2
half_banner-3

  • Photo Gallery
  • Audio Gallery
  • Video Gallery
TU SEI QUI: Il Logo