• Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
TU SEI QUI: La parola - Anno 2019 “Benvenuto futuro!”.

“Benvenuto futuro!”.

E-mail Stampa

2019-12-08_IV-avvento.png

Ecco la parola di speranza nella convinzione «che sia la speranza il principio del futuro» – che l’arcivescovo Mario Delpini ha offerto ai cristiani e a «tutti gli uomini di buona volontà» con il «Discorso alla città e alla diocesi» pronunciato, come tradizione, nella Basilica di Sant’Ambrogio alla vigilia della festività del santo vescovo e patrono di Milano.

«Benvenuto, futuro!»: così, semplicemente, s’intitola l’intervento del presule tenuto alla presenza delle autorità, dei rappresentanti istituzionali e dei sindaci dei Comuni in cui si articola il territorio diocesano. «Benvenuto, futuro!», dunque. Un messaggio controcorrente rispetto al clima di rassegnazione, rabbia, rancore, oggi tanto diffusi. E controcorrente anche rispetto alle derive degli egoismi individuali, di gruppo e nazionali oggi emergenti.

“Lo sguardo cristiano sul futuro non è una forma di ingenuità per essere incoraggianti per partito preso: piuttosto è l’interpretazione più profonda e realistica di quell’inguaribile desiderio di vivere che, incontrando la promessa di Gesù, diventa speranza”. «Io non sono ottimista, io sono fiducioso», conclude l’arcivescovo.

«Non mi esercito per una retorica di auspici velleitari e ingenui. Intendo dar voce piuttosto a una visione dell’uomo e della storia che si è configurata nell’umanesimo cristiano. Credo nella libertà della persona e quindi alla sua responsabilità nei confronti di Dio, degli altri, del pianeta. E credo nella imprescindibile dimensione sociale della vita umana, perciò credo in una vocazione alla fraternità».

“Non coltivo aspettative fondate su calcoli e proiezioni – chiarisce Delpini –. Sono invece uomo di speranza, perché mi affido alla promessa di Dio e ho buone ragioni per aver stima degli uomini e delle donne che abitano questa terra”. “Sono un servitore del cammino di un popolo, ha concluso Delpini, che è disposto a pensare insieme, a lavorare insieme, a sperare insieme.

Non è il futuro il principio della speranza; credo piuttosto che sia la speranza il principio del futuro”.

Radio Mater

bannerRMp





RADIO MARCONI

half_banner-2
half_banner-3

  • Photo Gallery
  • Audio Gallery
  • Video Gallery
TU SEI QUI: La parola - Anno 2019 “Benvenuto futuro!”.